Acido Citrico Dove Comprarlo

Come acquistare l'acido citrico online

L’acido citrico è qualcosa che tutti noi consumiamo o con cui veniamo a contatto, ma molte persone sono all’oscuro di ciò che è in realtà. Inoltre, con la parola “acido” appiccicata alla fine, può sembrare un po’ spaventoso. Quindi, è davvero degno di queste paure, o è una parte inevitabile della vita quotidiana?

Dove si compra l’acido citrico

Nortembio Acido Citrico 5 Kg, Polvere Anidro, 100% Puro, Per Produzione Biologica, E-Book Incluso
  • DETERGENTE MULTIUSO BIOLOGICO. Acido Citrico puro al 100% con certificazione CAAE come input per la Produzione Biologica. Qualità...
  • BAGNI. Il nostro prodotto ha una vasta gamma di applicazioni nella manutenzione della casa, evidenziandone l'uso per la pulizia di...
  • CUCINE. L’Acido Citrico NortemBio è un detergente di cucine, dove può essere usato per, sgrassare tutti i tipi di utensili come...
  • GIARDINI E SPAZI ESTERNI. Le applicazioni del nostro Acido Citrico si estendono al giardino, dove spiccano i suoi usi come pulitore per...
  • 🎁 EBOOK GRATUITO. Durante la prima settimana dopo l'acquisto, riceverai un'e-mail con le indicazioni per ottenere gratuitamente il...

Da dove deriva l’acido citrico

La prima cosa da sapere sull’acido citrico è che ce ne sono due tipi. Il primo deriva – avete indovinato – dagli agrumi, come le arance, i limoni. È presente in misura minore anche nei pomodori e nei frutti di bosco. “Questo tipo di acido citrico è fatto naturalmente e fa bene. È ricco di antiossidanti”.

Non ci sono molte polemiche sull’acido citrico legato alla frutta, per fortuna. “Il consumo di alimenti con acido citrico naturale in essi contenuto è completamente sano e dovrebbe far parte del vostro piano nutrizionale”. “L’unico effetto collaterale negativo che può accadere è che se si mangia frutta citrica in eccesso può diminuire lo smalto dei denti e causare bruciore di stomaco”. Fortunatamente, questi problemi possono essere eliminati semplicemente bevendo acqua quando si gusta il cibo con acido citrico.

Come si produce l’acido citrico

“Oggi, il 99 per cento dell’acido citrico è prodotto attraverso la fermentazione microbica. Solo l’1% è naturalmente derivato dagli agrumi”.
La versione prodotta di acido citrico di solito si presenta come una polvere bianca.
Per produrre quantità di massa di acido citrico, che viene utilizzato in una serie infinita di prodotti , uno stampo chiamato Aspergillus niger (A. niger) è coltivato utilizzando una sostanza di carboidrati come lo zucchero o melassa per aiutare il processo di fermentazione lungo. Vengono poi aggiunti altri ingredienti inorganici, come fosfato di potassio e solfato di magnesio, e una volta raggiunto l’equilibrio ideale del pH,le sterili vengono introdotte nelle spore di A. niger, che poi germinano e alla fine coprono il liquido. Il prodotto risultante è un tappeto di muffa. Alcuni giorni dopo, l’acido citrico inizia ad essere prodotto fino a quando la maggior parte dello zucchero viene consumato.

Naturalmente, l’idea di consumare tutto ciò che è stato coinvolto con un “tappetino di muffa” fa sì che la gente si senta in qualche modo, soprattutto perché questo particolare tipo di muffa in altre circostanze è uno dei principali fattori che contribuiscono al deterioramento del cibo e può anche causare alcuni tipi di polmonite!

“Gli esperti medici hanno risposto a queste preoccupazioni sulla muffa nera e hanno detto che è così raffinata che non c’è motivo di essere preoccupati”.

Effetti collaterali acido citrico

In effetti, alcune persone potrebbero aver bisogno di essere un po’ più attente di altre. “L’acido citrico è ‘generalmente riconosciuto come sicuro’ , ma ci sono stati rapporti di acido citrico che causano afte, dermatite atopica, reazioni infiammatorie e disturbi di stomaco in alcune persone,” dice Julson. “Le persone che sono estremamente sensibili alle muffe o ai lieviti o allergiche/sensibili al mais, alla barbabietola o allo zucchero di canna/agli amidi potrebbero voler evitare l’acido citrico, poiché questi elementi sono utilizzati nella produzione di acido citrico”.

Vantaggi dell’acido citrico

Detto questo, l’acido citrico è stato accreditato con alcuni vantaggi piuttosto validi, come la protezione del cervello grazie alle sue proprietà antibiotiche e antinfiammatorie. È anche legato al miglioramento dell’assorbimento dei nutrienti, ed è stato legato anche al miglioramento della salute delle ossa.

Alcune delle proprietà che rendono l’acido citrico benefico per il corpo sono anche il motivo per cui viene utilizzato in altri prodotti. “L’acido citrico è usato come additivo per le sue proprietà antibiotiche. In alcuni alimenti in scatola, è usato per proteggere dal botulismo”.

Infatti, i suoi poteri conservanti lo rendono un rimedio naturale per l’inclusione nei prodotti di base di tutti i giorni come gelati, conserve, vino, marmellate, pesce e crostacei, perché mantiene il pH del prodotto bilanciato e ne prolunga la durata di conservazione. Inoltre l’acido citrico “aggiunge un piacevole sapore di crostata ai prodotti al gusto di frutta, in particolare alle caramelle e alle bevande”.

Lista dei prodotti a base di acido citrico

Anche se si è attenti al consumo di acido citrico non naturale, c’è comunque una buona probabilità che si venga a contatto con esso, in quanto è un componente comune di trucco, bucce chimiche, detersivi, detergenti, prodotti per la pulizia e persino integratori. L’acido citrico stabilizza i principi attivi nei farmaci e ne migliora il gusto. Le sue proprietà antibatteriche lo rendono un disinfettante efficace, per questo viene aggiunto ai prodotti per la pulizia.

“Tratta diversi problemi della pelle come acne leggera, macchie scure, pori ostruiti e rughe”,aggiungendo che alcune formulazioni sono note per aiutare a schiarire la carnagione e a uniformare il tono della pelle.

Fortunatamente, questo non sembra un ingrediente di cui dobbiamo preoccuparci troppo. “La maggior parte degli studi ha trovato l’acido citrico sicuro, e alcuni lo hanno anche trovato neuroprotettivo [proteggendo le cellule nervose da danni o degenerazione]””Il consumo di grandi quantità può certamente danneggiare i denti o irritare l’intestino, ma per la maggior parte degli individui sani in piccole dosi, è relativamente benigno”.

 

Ultimo aggiornamento 2020-07-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API