19 migliori whisky giapponesi da comprare nel 2022

Il whisky giapponese non è solo per chi prepara cocktail. Che siate alla ricerca di qualcosa di leggero e fruttato o di uno spirito affumicato e terroso, c’è un whisky giapponese che fa per voi. Nikka, ad esempio, produce un ottimo whisky di cereali chiamato Yoichi, dal gusto ricco di frutta e cereali tostati. È ideale per un cocktail , ma può essere gustato anche liscio.

Il whisky giapponese utilizza cereali maltati e acqua estratta in Giappone. Anche alcuni elementi del processo, tra cui la fermentazione, la distillazione e l’imbottigliamento, devono avvenire in Giappone (anche se, come si vedrà più avanti, alcuni whisky giapponesi si riforniscono di mash dall’estero). Il whisky deve essere imbottigliato a un minimo di 40% ABV e, infine, deve trascorrere almeno tre anni di maturazione in botti di legno (non specificate) in Giappone.

Molti whisky giapponesi sono single malt e blended, ma in Giappone si trovano anche “pure malt” e “world whisky”.

Un whisky di puro malto è un whisky miscelato prodotto utilizzando whisky provenienti da varie località del Giappone (una pratica comune tra i giapponesi). Un world whisky è un whisky prodotto in Giappone che non soddisfa le specifiche sopra elencate: l’ABV è troppo basso, il whisky è prodotto, imbottigliato o maturato altrove, ecc.

COSA RENDE UNICO IL WHISKY GIAPPONESE?

I whisky giapponesi sono tipicamente più ricchi di orzo rispetto ai whisky occidentali. A differenza del whisky scozzese a da cui proviene, il whisky giapponese è distillato in un alambicco continuo.

Un elemento affascinante del whisky giapponese è che spesso viene invecchiato in botti precedentemente utilizzate per sherry, bourbon o altri liquori. Le botti vengono poi conservate in diversi magazzini in tutto il Paese, alcuni freddi e umidi, altri caldi, per garantire una varietà di profili di aroma e sapore durante la maturazione. Questi whisky vengono poi miscelati insieme per ottenere un whisky più leggero e profumato, più ricco di note fruttate e floreali rispetto ai whisky scozzesi con torba.

Altri elementi unici del whisky giapponese sono:

Acqua speciale. Ad esempio, la distilleria Yamazaki si rifornisce di acqua dalle montagne vicino a Tokyo, che si dice siano “favolose” o “mitiche”. Molte distillerie giapponesi utilizzano acque minerali raccolte da pozzi speciali che aggiungono una profondità di sapore unica al whisky.
Legno speciale. Durante la Seconda Guerra Mondiale, la carenza di botti di sherry spinse i giapponesi a fabbricare botti in legno di mizunara, un tipo di quercia giapponese. Le botti di mizunara infondono al whisky sapori che ricordano la noce di cocco e il legno di sandalo, assolutamente unici per i whisky giapponesi.
Attenzione ai dettagli. Piuttosto che produrre whisky in serie, le distillerie giapponesi pongono l’accento sulla qualità e sull’eleganza, affinando costantemente i loro processi per garantire un prodotto più lussuoso e delicato.
Climi unici. Le temperature del Giappone sono più estreme di quelle della Scozia, con estati più calde e inverni più freddi. I dinamici cambiamenti di temperatura si riflettono nel whisky, con un tempo di maturazione più rapido e sapori più profondi e complessi.
Prendetevi il tempo necessario per leggere l’elenco di whisky giapponesi riportato di seguito e prendete in considerazione ciascuno di essi. Scoprirete che ognuno di essi ha qualcosa di unico e speciale da offrire e sarà una degna aggiunta al vostro wet bar o al vostro armadietto dei liquori!

Tipi di whisky giapponese


Dal punto di vista del gusto, i whisky giapponesi spaziano da quelli leggeri e fruttati a quelli lussuosamente ricchi. Aspettatevi note dolci di miele e caramella mou, un pizzico di frutta come l’arancia e una caratteristica morbidezza. Spesso si percepisce il calore dello sherry e un po’ di fumo quando si tratta di malto torbato.

La maggior parte degli stili sono miscele, realizzate con whisky di malto e di cereali provenienti da diverse distillerie. I single malt sono prodotti in un’unica distilleria, mentre i pure malt sono una miscela di whisky di malto provenienti da più distillerie dello stesso produttore (le distillerie giapponesi sono ferocemente competitive e tendono a non scambiare i loro liquidi).

Il grano, uno stile molto più leggero, è comunemente usato per bilanciare una miscela. Tuttavia, data la carenza di malti maturi, i distillatori giapponesi hanno abbracciato questo stile a sé stante; alcuni dei whisky giapponesi più apprezzati sono, infatti, di grano. Distillati da cereali piuttosto che da orzo maltato, si aspettano note floreali e fruttate.

Tipo di botte


Le botti sono fondamentali per il gusto finale di un whisky; dopo tutto, il malto, l’acqua e il lievito non possono fare molto da soli.

Non essendoci regole sul tipo di legno da utilizzare, i produttori giapponesi tendono a usare un’ampia varietà di botti, ognuna delle quali conferisce un sapore specifico. Le botti di rovere americano, di sherry e di un legno indigeno chiamato mizunara sono le più comuni.

Si possono trovare anche botti di vino, bourbon e ricarcate, e persino botti ex-umeshu (vino di prugne) ed ex-shochu, oltre a un piccolo numero di distillatori che sperimentano legni giapponesi di ciliegio (sakura), cedro e castagno.

Come bere il whisky giapponese


Questo dipende solo da voi. Ma possiamo dare qualche suggerimento? Ci sono alcuni rituali di consumo del whisky giapponese che è giusto celebrare.

Si può sorseggiare liscio, naturalmente; i migliori whisky non hanno bisogno di altro che di un tumbler. Ma se volete attenuare alcune delle note più calde e alcoliche di un whisky vivace, aggiungete un po’ di ghiaccio o di acqua per aprirlo e ammorbidirlo.

Oppure provate un Highball. Questo semplice servizio combina tre o quattro parti di soda con una parte di whisky. È il massimo se consumato insieme al vostro cibo giapponese preferito.

Yamazaki 12 anni


Lo Yamazaki 12 Year Old è un delizioso whisky giapponese che offre un sapore complesso ma equilibrato. Gli aromi sono ricchi di frutta matura e spezie sottili. Vi si trovano anche tocchi di quercia giapponese e di cocco. Il palato è ricco di note tropicali, con una consistenza burrosa. Infine, il finale è speziato.

Questo whisky giapponese proviene dalla più antica distilleria del Giappone ed è invecchiato in botti di sherry oloroso. Il suo sapore nocciolato, denso e secco ha ottenuto il plauso dell’intenditore di whisky Jim Murray. Il dodicenne è un’ottima scelta per i principianti.

Sebbene la domanda di whisky giapponese sia diminuita dagli anni ’70, l’inclusione del whisky giapponese nella cultura popolare è un forte segnale della globalizzazione della categoria. Ad esempio, nel film americano “Lost in Translation” un personaggio pubblicizza il whisky Hibiki 17 Year di Suntory. Analogamente, la serie televisiva del governo giapponese “Massan” è basata sulla vita del fondatore di Nikka, Masataka Taketsuru.

Nikka Grano Coffey


Il whisky giapponese Nikka Coffey Grain è una miscela di cereali invecchiata in botti di rovere. I suoi creatori sono una famiglia di Takehara che possiede una distilleria di sake dal 1733. Masataka Taketsuru è cresciuto ammirando il whisky scozzese. Iniziò il suo lungo viaggio in Scozia nel 1918. In Scozia imparò a conoscere i diversi metodi di produzione del whisky e fu ispirato a creare il suo.

Nikka è unico perché utilizza un alambicco Coffey tradizionale che conserva più sapore rispetto a un alambicco continuo. Gli alambicchi continui sono più efficienti, ma tolgono molto sapore. L’uso di un alambicco tradizionale come il Coffey aggiunge complessità e carattere al prodotto finito.

Il whisky giapponese Nikka Coffey Grain è uno dei pochi whisky di cereali distillati in botte singola Coffey prodotti in Giappone. Negli ultimi anni, i giapponesi hanno rilasciato whisky di cereali in versione limitata, ricevendo ottime recensioni.

Marte Shinshu Iwai 45


Ci sono molti whisky giapponesi sul mercato, ma l’Iwai 45 di Mars Shinshu si distingue come uno dei migliori. La sua miscela di 30% single malt della distilleria Mars Shinshu di Nagano e 70% di whisky di cereali provenienti da altre zone del Giappone mette in mostra la delicatezza originale del whisky giapponese. Il risultato è un whisky con la classica sapidità del blended whisky, ma con una ricchezza e una consistenza extra.

La distilleria Mars Shinshu è incastonata tra le Alpi Centrali e Meridionali nel villaggio di Miyada, nella prefettura di Nagano. La distilleria produce shochu da oltre un secolo e ha aggiunto la produzione di whisky nel 1949. Originariamente si trovava nella prefettura di Kagoshima, ma si è trasferita nel villaggio di Miyada nel 1984 grazie al clima più fresco e alle abbondanti falde acquifere filtrate dal granito.

Il Mars Shinshu Iwai 45 ha un ABV del 45% e un prezzo al dettaglio consigliato di 35 dollari. Recentemente, Mars ha lanciato una bottiglia da 1800 ml di Iwai 45 in stile sake. Se siete alla ricerca di un whisky giapponese economico, Iwai 45 è una scelta eccellente.

Suntory Toki


Il Suntory Toki è una miscela di whisky a base di malto e cereali proveniente dalla prefettura di Nagano, in Giappone. Ha aromi sottili di pere e mele e note di spezie da forno. Il 45% di ABV del whisky lo rende perfetto per i cocktail.

Il Toki è molto morbido e saporito. Si abbina bene a ricette di cocktail delicate come il Japanese Highball. Tuttavia, è importante mescolarlo lentamente e con attenzione per evitare di sovralimentarlo. Quando si mescola il whisky con gli ingredienti, assicurarsi di misurare le quantità di ciascun componente.

La bottiglia di Suntory Toki presenta una piccola rappresentazione del nome del marchio in caratteri giapponesi e una breve descrizione delle note di degustazione dell’acquavite. Il suo design minimalista e la confezione limitata lo distinguono dagli altri whisky giapponesi. La bottiglia è a vite e occupa pochissimo spazio. Tuttavia, può essere difficile chiuderla una volta aperta.

Hakushu 12 anni


Suntory Hakushu è un whisky single malt giapponese prodotto nella distilleria situata sul monte Fuji. È noto per il suo sapore morbido e complesso. È un whisky facile da bere, ideale per una serata fuori. È uno dei whisky giapponesi più venduti.

Questo whisky giapponese viene invecchiato per ben 12 anni in botti di rovere americano ed è miscelato con malto torbato. Sebbene la versione di quest’anno sia limitata, Suntory prevede di rilasciare altri Hakushu in futuro. L’Hakushu 12 ha un colore dorato e una struttura media nel bicchiere.

Il sapore è complesso e presenta note di limone e menta. Ha un corpo pieno e un finale affumicato. Si consiglia di servirlo liscio. È altamente raccomandato.

Akashi White Oak


Se siete alla ricerca di un buon whisky giapponese, vale la pena di provare l’Akashi White Oak. Questo whisky giapponese miscelato ha un aroma e un sapore ricco e maltato. Presenta note di amarena, caramella mou e quercia. La miscela di grano e orzo produce un finale morbido e lungo.

Come lo scotch, il whisky giapponese viene distillato in alambicchi a colonna o a vaso. Viene poi invecchiato in vari tipi di botti, tra cui botti ex-bourbon e sherry, nonché botti di rovere giapponese Mizunara. Viene poi miscelato da un maestro miscelatore.

L’azienda Eigashima Shuzo è la più antica distilleria a conduzione familiare del Giappone ed è la più antica e la più piccola. Ha iniziato a produrre shochu e sake nel 1888 e successivamente ha ottenuto la licenza per la produzione di whisky. La distilleria è una piccola realtà con solo sette dipendenti a tempo pieno.

Hibiki 17 anni


Il whisky giapponese Hibiki 30 anni è una miscela pluripremiata delle distillerie Yamazaki e Hakushu. Il risultato è un’esperienza di palato morbida, dolce e a più livelli. È un must per gli amanti del whisky. Il suo sapore morbido e pastoso si abbina bene a un’ampia gamma di altre bevande, compreso il caffè.

Questo whisky giapponese è ottenuto da una miscela di malti e whisky di cereali. Viene miscelato utilizzando un processo di invecchiamento in botte di vino che crea un sapore unico. Il risultato è una miscela ideale per chi ama i whisky di cereali e di malto.

Il whisky giapponese Hibiki 17 Year Old ha un colore ambrato scuro, con una ricchezza legnosa e un sapore agrumato. Ha note di nocciola e cannella in dissolvenza. Ha un finale lungo e dolce.

Nikka Yoichi


Nikka Yoichi è considerato il miglior whisky giapponese. Il suo finale morbido e lungo è completato da note di frutta di bosco e vaniglia. Il suo sapore è complesso ed equilibrato e lo rende una scelta perfetta per i giovani appassionati di whisky. L’azienda offre una vasta gamma di whisky, da quelli economici a quelli di lusso.

Nikka è stata fondata nel 1940 da Masataka Taketsuru, che ha supervisionato la costruzione della prima distilleria di whisky in Giappone. Durante la Prima Guerra Mondiale, fu inviato in Scozia per imparare la produzione di single malt. Durante il periodo di permanenza, fece uno stage presso la distilleria Hazelburn di Campbeltown. Oggi Nikka gestisce due distillerie in Giappone, una a Nikka Yoichi e l’altra a Miyagikyo.

Come whisky giapponese, Nikka Yoichi è disponibile in due varietà. Una è il single malt, un whisky NAS. Presenta sapori di frutta tropicale e caramello e può essere bevuto liscio o con soda e ghiaccio. Contiene liquido invecchiato in botti ex-bourbon e sherry. Si abbina bene anche ai cocktail, come l’Old Fashioned e il Manhattan.

SHINOBU WHISKY GIAPPONESE MISCELATO


Il blended whisky giapponese Shinobu è una miscela unica di whisky invecchiati in botti di sherry e bourbon. Questa speciale miscela è prodotta nella città portuale di Niigata, la più grande del Giappone. Il nome Shinobu significa “tolleranza” in giapponese. È prodotto senza coloranti o aromi artificiali ed è imbottigliato senza additivi.

Questo whisky giapponese miscelato è morbido e gradevole ed è prodotto artigianalmente da Sr. Usami. Il whisky giapponese è maturato in botti ex-bourbon e sherry, oltre che nel prezioso rovere di Mizunara. È un blend di 50% malto e 50% cereali e non è filtrato a freddo.

La distilleria Shinobu si trova nella regione balneare di Niigata, sulla costa occidentale del Giappone. Il suo fondatore, il signor Usami, ha avviato un birrificio artigianale 20 anni fa ed è stato uno dei primi ad applicare il processo di fermentazione secondaria in bottiglia alla birra. Il suo sogno è ora quello di avviare una distilleria di whisky in Giappone. Ora sta lavorando a questo progetto. A differenza di molti altri whisky giapponesi, Shinobu è prodotto senza aggiunta di colore o filtrazione a freddo.

KAIYO


Il whisky Kaiyo ha una gamma complessa di sapori, con un delicato sapore erbaceo nel finale. Questo whisky è stato originariamente creato da un veterano della distilleria Bunnahabhain. Anche la Lost Distillery ha creato ricreazioni di whisky basate su questo whisky giapponese.

Il whisky nasce come un malto di tè, che viene poi maturato in rovere Mizunara. Questo tipo di rovere conferisce al whisky il caratteristico sapore di legno dolce e speziato. Inoltre, il whisky trascorre una parte del suo tempo di maturazione in mare, il che migliora ulteriormente il suo profilo aromatico.

Questo whisky è una miscela di whisky di cereali e di malto e ha un tenore di ABV del 51,4%. Il suo profilo gustativo distintivo presenta note di banana, caramello, vaniglia e malto. È una scelta fantastica per chi ama il bourbon e cerca un whisky giapponese più audace.

IL WHISKY SINGLE MALT SAKURA CASK DI MATSUI


Il Matsui Sakura Cask Japanese Whisky è un whisky giapponese single malt invecchiato in botti di ciliegio. Ha un caratteristico aroma di malto e un croccante sapore di fiori di ciliegio. Il whisky viene testato utilizzando acqua di sorgente di alta qualità proveniente dal monte Daisen.

Il whisky ha un elegante colore oro paglierino, con un aroma affumicato e legnoso. Il gusto è audace e complesso, con note di anacardi tostati, mela cotta e pimento. Finisce con un sapore complesso e persistente.

Il Matsui Sakura Cask è un whisky single malt giapponese distillato presso la distilleria Matsui Shuzo di Tottori, in Giappone. Il Sakura Cask prende il nome dalle botti di ciliegio utilizzate per la maturazione del whisky. La distilleria è situata nella Prefettura di Tottori, un parco naturale con una vegetazione lussureggiante. Il suo colore ambrato è completato da un delicato profumo di fiori di ciliegio.

WHISKY GIAPPONESE HATOZAKI SMALL BATCH


L’Hatozaki Small Batch Whisky è prodotto con whisky di malto al 100% invecchiato in botti di bourbon e sherry e in botti di rovere Mizunara. Il risultato è un elegante profilo maltato con note di frutta secca e cereali dolci. Il finale è caratterizzato da una leggera nota di fumo e miele.

Questo whisky giapponese è prodotto dalla distilleria Kaikyo. Il marchio prende il nome dal faro di pietra di Hatozaki, costruito nel 1657 e il più antico faro di pietra del Giappone. Il design della bottiglia si ispira alla delicata arte naturalistica del periodo Edo. Mostra anche un forte rispetto per la tradizione scozzese del whisky.

Finest Whisky è una miscela dolce e floreale che si abbina bene a un highball. Small Batch è leggermente più pesante, con il 46% di ABV, ma ha un gusto più sapido. È composto al 100% da whisky di malto invecchiati in botti importate.

MARS MALTAGE COSMO


Mars Maltage Cosmo è una miscela di whisky giapponesi e scozzesi. È stato presentato per la prima volta al Tokyo International Bar Show nel 2015 ed è ora parte integrante della gamma della distilleria. Questa miscela è invecchiata per quasi due decenni. I suoi sapori sono dolci e maltati con note di vaniglia e prugna. Il malto miscelato lo rende un’ottima scelta sia liscio che nei cocktail.

Il prezzo al momento dell’uscita era di 7560 yen, pari a circa 70 dollari USA nella valuta odierna. Tuttavia, alcuni rivenditori vendono le miscele a più di quattro volte il loro prezzo originale. Di conseguenza, questo whisky giapponese sta diventando sempre più ricercato.

L’aroma di questa miscela è complesso e intenso. Aromi fruttati e di frutta matura si mescolano a note di pepe bianco e butterscotch. Ha una bocca ricca e un finale lungo, equilibrato da note di frutta stufata e da un tocco di amaro ramato.

MARS TSUNUKI WHISKY GIAPPONESE SINGLE MALT TORBATO


Situata nel sud della prefettura di Kagoshima, la distilleria Mars Tsunuki produce whisky dal 2016. Invecchia i whisky per quattro anni. Questo scotch ricorda un bourbon invecchiato bene, con note di pancetta profonda, cioccolato fondente, iodio, cenere di legno, sedano e leggera salinità.

Mars Tsunuki Peated Single Malt Japanese Whisky è un whisky artigianale ottenuto da una miscela di single malt distillati nel 2016 e nel 2017. Il whisky è invecchiato in botti ex-Bourbon e l’imbottigliamento è previsto per la fine del 2020. Non presenta coloranti artificiali né filtrazione a freddo.

Le note torbate di questo whisky giapponese sono integrate da note fruttate. Inoltre, ha una consistenza liscia e cremosa. È un eccellente single malt giapponese.

Hibiki Blossom Harmony 2022


Hibiki è una distilleria di whisky giapponese che ha vinto numerosi premi per il suo whisky incredibilmente morbido. Ciascuna delle sue distinte espressioni si combina per produrre un’esperienza di consumo che non potrà mai essere dimenticata. Hibiki è la scelta migliore tra coloro che apprezzano un whisky morbido.

Hibiki è un produttore di blended whisky di alta qualità da decenni e il suo nome significa “risonanza” o “eco”. L’ultima novità è il Blossom Harmony 2022, un whisky in edizione limitata che unisce il whisky Hibiki ai fiori degli alberi di ciliegio giapponesi. Ha raggiunto prezzi d’asta senza precedenti e ha vinto numerosi premi.

Il whisky Hibiki è di per sé cremoso e morbido e si fonde con la botte Sakura per conferire sottili toni floreali e leggere spezie. È una bevanda unica, che vorrete condividere con i vostri amici.

Selezione Sakurao Sherry Cask Stillman’s


La distilleria Sakurao ha una storia di imbottigliamento e miscelazione di whisky giapponesi di scarso successo. Alla fine hanno rinunciato all’idea e hanno iniziato a miscelare alcolici importati in Giappone. Tuttavia, da quando sono state introdotte nuove norme di etichettatura, ha ripreso la produzione di single malt.

Il nuovo prodotto della distilleria è morbido, rotondo e molto gustoso. Presenta note fruttate, vaniglia e mela aspra. Ha anche un tocco di fumo. Questo lo rende una scelta eccellente per i cocktail e per le occasioni speciali.

Questo whisky giapponese single malt è simile allo stile single malt prodotto in Scozia. Ha note affumicate e legnose ed è adatto alla miscelazione con soda e ghiaccio. Il liquido viene invecchiato in botti ex-bourbon e in botti di sherry.

Esistono diversi stili di whisky giapponese di questa distilleria. Il Single Malt Togouchi ha note di albicocca e vaniglia dolce, mentre il Sakurao 1st Release Cask Strength vanta note di mele, albicocca e marmellata. Infine, il Togouchi Blend ha un elegante finale di birra o sakè in botte. Tutti e tre questi stili sfruttano le acque pure del Giappone e le botti di rovere giapponese aggiungono carattere.

Se siete alla ricerca di un whisky giapponese di alta qualità o di qualcosa di unico, troverete il whisky perfetto per i vostri gusti. Sakurao Sherry Cask è una scelta eccellente. Questo single malt è invecchiato in botti di sherry e offre un sapore complesso. La bottiglia è un’aggiunta straordinaria a qualsiasi collezione e Dekanta spedisce in tutto il mondo.

Un altro eccellente whisky giapponese è il Matsui, prodotto dalla distilleria Kurayoshi. Viene invecchiato in botti di quercia mizunara, un materiale difficile e costoso. Gli aromi di quercia del Matsui si fondono con la dolcezza dell’acquavite. La bottiglia vanta anche un’etichetta accattivante che riproduce un dipinto di Katsushika Hokusai.

Un altro whisky giapponese che si è guadagnato il riconoscimento mondiale è il Nikka Whisky. Viene prodotto con un processo tradizionale che crea un gusto ricco e cremoso. La distilleria utilizza un processo speciale chiamato “coffey grain” per produrre il suo whisky e il risultato è un whisky liscio come uno scotch pregiato.

Shizuoka Pot Still K


La distilleria Shizuoka ha lanciato quest’anno un nuovo whisky giapponese, lo Shizuoka Pot Still K. Shizuoka ha acquisito le attrezzature della distilleria Karuizawa e le ha utilizzate per creare questo single malt. Shizuoka ha distillato il whisky utilizzando metà malto di produzione propria e metà malto d’importazione, quindi lo ha invecchiato in botti di bourbon per tre anni. Il risultato è un fantastico whisky giapponese con una meravigliosa gamma di note. È assolutamente da provare e rappresenta il secondo ingresso perfetto nel mondo del whisky giapponese.

La distilleria si trova nel quartiere Tamagawa di Shizuoka, vicino al monte Fuji. La distilleria ha un design moderno che le conferisce un carattere molto particolare. La distilleria è stata fondata da Taiko Nakamura, presidente di Gaia Flow, che ha voluto che la distilleria si distinguesse dalle altre distillerie giapponesi.

La distilleria Shizuoka è una delle nuove distillerie più promettenti del Giappone. La distilleria ha acquistato gli ex alambicchi di Karuizawa e sta già dimostrando che l’acquisto non è stato un espediente. L’azienda sta inoltre collaborando con gli agricoltori locali per coltivare orzo giapponese e utilizzarlo per produrre un whisky giapponese di alta qualità.

La distilleria di Shizuoka è uno dei principali produttori di whisky del Giappone. La distilleria si trova alle pendici del Monte Fuji e non è ancora disponibile negli Stati Uniti. Dispone di quattro alambicchi di rame e produce whisky di cereali e single malt, oltre a whisky giapponesi miscelati. La distilleria Helios di Okinawa produce anche rum, mentre Kura The Whisky utilizza whisky importato invecchiato in quercia bianca per produrre le sue miscele.

Trovare un whisky giapponese autentico non è facile. Il problema principale è che le leggi sull’etichettatura non sono severe e molto whisky canadese e scozzese finisce per essere imbottigliato come whisky giapponese. L’industria del whisky giapponese è inoltre afflitta da contraffazioni e imitazioni a basso costo. È importante sapere cosa si sta cercando e quanto si è disposti a pagare. Fortunatamente, è possibile trovare buoni whisky sotto i 10.000 dollari attraverso aste e punti vendita al dettaglio in Giappone.

Kanosuke Single Malt 2022 Edizione Limitata


Situata sulla costa occidentale del Paese, la distilleria Kanosuke ha iniziato la produzione nel 2017. La distilleria è situata sulla spiaggia più lunga del Giappone e gode di un’incantevole vista sul Mar Cinese Orientale. Fondata dal presidente di seconda generazione Kanosuke Komasa, la distilleria è rinomata per il suo whisky giapponese di qualità.

Il whisky giapponese è relativamente nuovo per il mercato occidentale, ma i giapponesi lo consumano da decenni. Il profilo gustativo è spesso distinto, con note di cereali, orzo maltato e frutta. Oggi il whisky giapponese è uno degli alcolici più popolari al mondo. Tuttavia, non è economico. Ciò è dovuto agli ingredienti di alta qualità e alla corretta maturazione. Di conseguenza, il whisky giapponese scarseggia.

Questo whisky giapponese di alta qualità è invecchiato in botti tradizionali di bourbon. Il gusto è deciso e pieno di sapore, con sapori ricchi e una consistenza cremosa in bocca. La sua confezione è unica e si fa notare. Una bottiglia di Kanosuke è un regalo elegante per un amico o una persona cara. Uno dei migliori whisky giapponesi sul mercato è ora disponibile negli Stati Uniti.

Kanosuke è noto per il suo carattere ricco e la sua deliziosa complessità. Il suo 25 Year Old Single Malt ha un mix profondo di marmellata, cocco e note di burro. È relativamente costoso, ma è un acquisto degno di nota per chi ama il whisky giapponese.

L’edizione limitata 2022 di Kanosuke Single Malt è un whisky impressionante e ha ottenuto un successo precoce. Ha ottenuto il sostegno finanziario di Diageo e Distill Ventures, che hanno investito anche nel marchio danese Stauning e in quello australiano Starward. Di conseguenza, il whisky giapponese sta guadagnando popolarità tra i consumatori globali.

Lo Shimai


Lo Shimai è una miscela di whisky di malto e di cereali con un tenore di ABV del 51,4%. Al palato ha un aroma ricco e caramellato e un finale con una nota di spezie pepate e ciliegie secche. Questo whisky giapponese soddisferà gli appassionati di bourbon, segale e altri liquori più complessi.

Il whisky giapponese ha una ricca storia che risale a oltre un secolo fa. A metà del XIX secolo, studenti giapponesi furono inviati in Scozia per studiare le più recenti innovazioni scientifiche e ingegneristiche, avvicinando la nazione alla modernizzazione. Uno di questi studenti, Masataka Taketsuru, fu inviato a Glasgow per imparare l’arte della produzione del whisky.

Se siete alla ricerca di un whisky giapponese di qualità senza spendere una fortuna, Yoichi di Nikka è una scelta eccellente. Ha un profilo aromatico tipicamente giapponese con note di torba e caramello. È perfetto per un cocktail vecchio stile. Ha una gradazione di 103 gradi, che gli conferisce una nota piccante.

Il whisky giapponese sta diventando sempre più popolare in tutto il mondo. È sempre più facile trovare una buona bottiglia a un prezzo accessibile. Si possono trovare single malt, miscele e whisky di riso. C’è un whisky giapponese per tutte le tasche, ed è delizioso!

Il whisky giapponese è simile allo scotch e all’Islay, ma ha una personalità diversa. Il whisky giapponese è secco e delicato e si accompagna bene ai pasti. Alcune miscele includono persino un pizzico di amarezza. È perfetto da bere liscio, con ghiaccio o in un cocktail.

Questa miscela di whisky di grano e di malto è prodotta nella prefettura di Yamanashi. È facile da bere e può essere un’ottima introduzione al whisky giapponese. Può essere gustato liscio, con ghiaccio o in un highball. La bassa gradazione alcolica lo rende adatto ai principianti.

Lo Shimai è noto per le sue quattro distinte espressioni. La sua espressione in piccoli lotti, prodotta in un’unica distilleria, presenta una miscela unica di malto e cereali. Gli aromi e il sapore sono simili al miele e il finale è leggermente affumicato. La combinazione unica di legno, miele e spezie lo rende un fantastico whisky giapponese.