Come curare la pelle secca del viso durante la notte

(Last Updated On: Gennaio 2, 2023)

Si vuole dormire bene e non si vuole certo svegliarsi con la pelle secca sul viso. Il disagio di una pelle tesa e desquamata rende difficile un buon riposo notturno. Fortunatamente, la notte è anche un momento in cui la pelle può ripararsi. Le persone chiedono spesso quali sono i rimedi notturni per la pelle secca.

Esfoliazione

L’esfoliazione è un modo eccellente per ringiovanire e migliorare l’aspetto della pelle. Tuttavia, deve essere eseguita con cautela. L’esfoliazione dovrebbe essere eseguita solo una o due volte alla settimana e si dovrebbe sempre fare un patch test prima di utilizzarla. Inoltre, se si notano cambiamenti o irritazioni insolite nella pelle, è bene rivolgersi immediatamente a un medico.

Un’eccessiva esfoliazione della pelle può causare secchezza e tensione. Rimuove gli strati superficiali della pelle, che le conferiscono elasticità e flessibilità. Questi strati contengono elastina e collagene, due proteine che mantengono la pelle soda e flessibile. Quando si esfolia eccessivamente, queste proteine vengono distrutte. La pelle diventa fragile e secca, con conseguente comparsa di acne e rughe.

L’eccessiva esfoliazione può anche danneggiare la barriera naturale della pelle, che protegge gli organi interni. Questa barriera impedisce ai cattivi di entrare e mantiene i livelli di lipidi e il fattore di idratazione naturale della pelle.

Olio di jojoba

L’olio di jojoba è un meraviglioso idratante naturale per il viso. Le sue proprietà emollienti imitano quelle del sebo, l’olio presente naturalmente sulla pelle. È inoltre abbastanza delicato da poter essere usato sul viso senza ostruire i pori o aggravare l’acne. È leggero e si sente benissimo sulla pelle.

Quest’olio contiene anche tocoferoli, che combattono i radicali liberi e aiutano a ripristinare la giovinezza della pelle. È anche un umettante, il che significa che aiuta la pelle a trattenere l’umidità. Questa proprietà lo aiuta a combattere i batteri che causano acne e linee sottili. Ha anche proprietà antimicrobiche e antiossidanti, che aiutano a proteggere la pelle da ulteriori danni.

L’olio di jojoba è un eccellente idratante per la pelle secca. L’olio è anche antinfiammatorio e può contribuire a ridurre la produzione di sebo e olio. L’olio di jojoba può anche aiutare a trattare l’eczema. Aiuta anche a contrastare i sintomi dell’invecchiamento e le sue potenti proprietà antiossidanti possono arrestare la disgregazione delle fibre strutturali e mantenere la pelle morbida.

L’olio di jojoba contiene vitamina E e flavonoidi, due delle vitamine più importanti per la pelle. La vitamina E previene i danni dei radicali liberi ed è essenziale per prevenire le rughe. L’olio è anche ricco di aminoacidi, che costruiscono il collagene. Se applicato regolarmente, l’olio di jojoba illumina e protegge la pelle dagli elementi che contribuiscono all’invecchiamento.

Olio di cocco
Se siete stanchi di avere la pelle secca sul viso e volete trovare una soluzione naturale che funzioni rapidamente, l’olio di cocco può essere la risposta che state cercando. Questo olio naturale è ricco di acidi grassi a catena media, che aiutano a mantenere l’idratazione della pelle e la rendono liscia e setosa. Tuttavia, ci sono alcune precauzioni da prendere prima di usare l’olio di cocco sul viso.

Innanzitutto, utilizzate il tipo giusto di olio di cocco. Alcune persone sono allergiche all’olio di cocco, quindi è necessario utilizzare una versione di buona qualità e priva di sostanze chimiche. L’olio di cocco puro e vergine è generalmente anallergico, ma alcuni tipi di pelle possono manifestare una dermatite da contatto. Questa può essere accompagnata da arrossamenti, irritazioni o prurito.

Un’altra buona alternativa è l’olio d’oliva. Funziona come idratante e detergente naturale. Se siete inclini all’acne, potete usare il perossido di benzoile come detergente per il viso per aiutare a trattare la pelle secca. Potete anche usare la lavanda o l’amamelide per inibire la crescita batterica.

Olmo scivoloso
La corteccia dell’olmo contiene una grande quantità di proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. È un albero originario dell’America del Nord e viene utilizzato da migliaia di anni come erba medicinale. La sua corteccia presenta profonde fessure e ha un odore caratteristico. La corteccia viene utilizzata nei prodotti per la cura della pelle perché è in grado di ridurre l’infiammazione causata da vari problemi cutanei.

La corteccia dell’olmo contiene mucillagine, che è estremamente scivolosa. Questa sostanza è così scivolosa che è stata usata per secoli come benda occlusiva dai nativi americani e dagli indiani messicani. Tuttavia, questa erba naturale non è priva di effetti collaterali, quindi è importante essere prudenti quando la si usa per il viso.

Questa erba è disponibile in diverse forme, tra cui tè, polvere e capsule. Può essere acquistata in molti mercati naturali, negozi di alimenti naturali e online. Può essere usato per via topica per trattare l’acne, la pelle secca e una serie di problemi gastrointestinali.

Tra gli altri benefici dell’olmo scivoloso vi è il sollievo dal mal di gola e dai problemi delle vie respiratorie superiori. I suoi effetti demulcenti aiutano a calmare e lenire la gola e combattono le infiammazioni. Può anche trattare le infezioni del tratto urinario. Le proprietà demulcenti dell’erba aiutano ad alleviare l’infiammazione e il dolore associati a un’infezione o a una malattia infiammatoria intestinale.

Esposizione al sole

Sebbene possa sembrare che l’esposizione al sole sia la cura migliore per la pelle secca, l’esposizione ripetuta può causare il cancro alla pelle e altre complicazioni. Inoltre, può causare la comparsa di screpolature, macchie o desquamazioni della pelle. Le persone con la pelle chiara sono particolarmente suscettibili ai danni del sole perché mancano del pigmento scuro noto come melanina che protegge la pelle dai raggi ultravioletti del sole. La pelle secca tende inoltre ad apparire invecchiata e rugosa ed è una causa comune di prurito.

Oltre agli effetti dannosi dei raggi solari, l’esposizione prolungata al sole può anche far diventare la pelle rossa, crostosa o squamosa. La sovraesposizione al sole può persino causare l’acne e, se si ha la pelle sensibile, si possono sviluppare eruzioni cutanee. Per prevenire questi effetti collaterali, utilizzate creme solari con un buon SPF. Cercate prodotti con ingredienti naturali come il tè verde, la niacinamide e l’olio di tea tree.

Il sole può causare una serie di reazioni, da una lieve irritazione a una grave reazione allergica. Se siete già sensibili al sole, evitate di esporvi durante le ore di picco, dalle 10 alle 15.L’esposizione al sole dovrebbe essere limitata a meno di 30 minuti alla volta e la protezione solare dovrebbe essere sempre applicata. Si consiglia inoltre di rimanere all’ombra durante le ore di massima insolazione, quando i raggi solari sono più forti.

Saponi aggressivi

I saponi aggressivi non sono la scelta migliore per il viso perché privano la pelle degli oli naturali. È inoltre importante evitare di usare troppo sapone, perché irritano la pelle. Per evitare questo problema, cercate di ridurre il numero di volte in cui vi lavate il viso. Se possibile, utilizzate acqua tiepida anziché calda ed evitate di insaponare troppo il viso. Se vi lavate il viso, tamponate l’acqua in eccesso piuttosto che strofinarla.

Evitate di usare acqua calda per lavare il viso perché può seccare la pelle. L’acqua calda, inoltre, priva la pelle dei suoi oli naturali. Utilizzate invece un detergente delicato che mantenga gli oli naturali, pur rimuovendo lo sporco e le impurità. Anche i saponi aggressivi possono causare eczemi.

Invece di usare saponi che possono causare secchezza cutanea, utilizzate una crema idratante naturale che contenga acido lattico. Questo idrata la pelle e riduce l’aspetto delle rughe.

Eczema

La pelle secca del viso è un problema comune. Fortunatamente, esistono modi per trattarla durante la notte. Contrastando i fattori che causano la secchezza della pelle, è possibile ottenere una pelle più morbida e liscia. Questo rimedio può aiutarvi a ottenere gli stessi risultati di una crema topica.

Innanzitutto, è importante assicurarsi che la pelle sia il più confortevole possibile. Una pelle secca, tesa o desquamata non è una buona combinazione per un sonno riposante. Durante la notte la pelle si ripara. Per assicurarsi che la pelle rimanga sana ed elastica, è importante usare ogni giorno una buona crema idratante.

L’aggiunta di oli naturali alla pelle è un ottimo modo per ripristinare la barriera cutanea. Il lavaggio regolare delle mani, compreso l’uso di saponi aggressivi, può privare la pelle degli oli naturali. L’uso di un olio naturale come l’olio di avocado, di jojoba o di argan può aiutare a ripristinare la barriera e a reintegrare l’idratazione. Si può anche provare ad applicare una crema idratante al posto del sapone.

Mantenere la pelle idratata è fondamentale per mantenerla sana e giovane. Senza di essa, la pelle può screpolarsi, desquamarsi, prudere e persino sanguinare. Fortunatamente, esistono alcuni semplici modi per alleviare la secchezza cutanea durante la notte. Innanzitutto, si può cambiare la routine della doccia. Fare una doccia calda ogni giorno con molta crema idratante è un modo per migliorare la texture della pelle. È inoltre consigliabile utilizzare un detergente delicato che non contenga profumi.