Come determinare il tipo di pelle del viso

(Last Updated On: Gennaio 2, 2023)

Il primo passo per determinare il tipo di pelle del viso è il test del viso nudo. Per fare questo test, bisogna lavare il viso senza usare altri prodotti, lasciarlo scoperto per 30 minuti e poi guardarlo. Se le espressioni del viso sono tese, significa che la pelle è secca. Se la pelle è lucida, significa che è grassa. Se avete una combinazione di pelle grassa e secca, molto probabilmente siete un tipo di pelle mista.

Tipo di pelle normale

Se state cercando i prodotti giusti per la cura della pelle, dovete conoscere il vostro tipo di pelle. La pelle normale non è né troppo secca né troppo grassa e ha una consistenza morbida e uniforme. Produce una quantità di sebo sufficiente a mantenere la pelle uniformemente umida, senza che si senta appiccicosa. Ha inoltre un colorito uniforme e poche imperfezioni. L’unica avvertenza su questo tipo di pelle è che può essere sensibile, quindi è necessario utilizzare un detergente delicato. Inoltre, è bene utilizzare una crema idratante leggera per mantenere la pelle idratata.

Il tipo di pelle può essere influenzato anche dall’età e dalla genetica. Ciò influisce sui prodotti da utilizzare, nonché sulla sensibilità della pelle e sulla sua propensione alla comparsa di brufoli. In generale, il tipo di pelle dipende dal livello di idratazione e dalla propensione all’acne. Il viso è considerato “normale” se presenta poche o nessuna imperfezione, una produzione di sebo relativamente equilibrata e una sana circolazione sanguigna.

Per quanto riguarda la cura della pelle, questo tipo di pelle è relativamente facile da trattare. A differenza delle pelli grasse o secche, di solito non è particolarmente sensibile o soggetta a bruciori. La pelle normale non presenta aree problematiche evidenti, ma ha comunque bisogno di cure adeguate. Seguite le istruzioni della vostra guida per la cura della pelle per prevenire la comparsa di imperfezioni.

Se soffrite di sensibilità cutanea, consultate un dermatologo. Potreste soffrire di rosacea, eczema o febbre da fieno. Chi ha la pelle acneica è probabile che abbia una storia familiare di eruzioni cutanee. In genere, l’attività acneica inizia durante la pubertà e tende a manifestarsi sul petto e sulla schiena. L’uso di prodotti sbagliati può esacerbare la condizione.

Pelle grassa

Fortunatamente esistono molti semplici test per determinare il proprio tipo di pelle. È possibile toccare con la punta delle dita diverse parti del viso, come il naso e le guance. Questo è un buon modo per determinare se la pelle è secca o grassa. Se le guance e il naso sono secchi, si potrebbe avere una pelle mista, cioè una combinazione di pelle secca e grassa.

L’identificazione del proprio tipo di pelle è essenziale per ottenere il prodotto giusto. I migliori prodotti per la pelle grassa vi aiuteranno a controllare l’olio prodotto dalla pelle e a mantenere una barriera di idratazione sana. Ciò significa evitare le creme pesanti, che non fanno altro che ostruire i pori e peggiorare il problema. Dovete anche assicurarvi di pulire il viso la sera.

Probabilmente vi starete chiedendo qual è il vostro tipo di pelle. A seconda del clima, potreste avere una pelle secca o mista. La pelle grassa produce molto sebo, mentre la pelle secca non ne produce quasi per niente. La pelle mista può essere molto sensibile, quindi è importante proteggerla il più possibile dal sole.

Una volta stabilito il tipo di pelle, è necessario iniziare una corretta routine di cura della pelle. È meglio fare un patch test prima di applicare qualsiasi prodotto sulla pelle. Evitate gli ingredienti aggressivi come i profumi o i cristalli di ossido di alluminio. Inoltre, quando vi lavate il viso, usate acqua tiepida ed evitate scrub aggressivi. Evitate anche i guanti per strofinare o le saponette.

Quando si sceglie un detergente, è bene cercarne uno leggero e che non secchi la pelle. Evitate i detergenti e le creme idratanti a base di alcol, che rendono la pelle temporaneamente più opaca, ma ne causano una maggiore produzione di olio. Inoltre, è consigliabile scegliere una protezione solare priva di oli, che può contribuire a ridurre l’oleosità della pelle.

Pelle secca

La pelle secca è un problema comune, con una serie di cause e sintomi. È caratterizzata da pori piccoli, colorito spento e mancanza di elasticità. Il modo migliore per trattare la pelle secca è idratarla. È necessario utilizzare creme ricche che possano idratare la pelle e reintegrare il sebo. Sebbene non esista una soluzione unica per tutti, sono disponibili diversi trattamenti.

Innanzitutto, scegliete un detergente delicato per la pelle secca. Evitate quelli che contengono alcol o solfati. Inoltre, non utilizzate prodotti che contengano lanolina o olio minerale. Se avete la pelle mista, scegliete solo un detergente delicato e tamponate delicatamente. Dovreste anche usare una crema idratante che contenga acido ialuronico.

Dovete anche considerare gli altri problemi della vostra pelle e scegliere i prodotti giusti in base al vostro tipo di pelle. Se avete la pelle grassa, utilizzate prodotti studiati per la pelle grassa invece di quelli studiati per la pelle secca. L’uso di prodotti sbagliati sulla pelle secca può portare a un regime di cura della pelle che non funziona.

La pelle mista tende a essere grassa nella zona T e secca altrove. Per questo è importante idratare la pelle per evitare le imperfezioni. La pelle mista può anche essere sensibile. È bene mantenersi idratati il più possibile, soprattutto se si ha la pelle grassa.

La pelle secca interessa quasi la metà delle visite dermatologiche. Può essere causata dalla genetica o da fattori ambientali. Le persone con la pelle secca non dispongono di fattori naturali che trattengono l’umidità e che possono aiutare a proteggere la pelle. Inoltre producono meno sebo, l’olio naturale che crea una barriera che protegge la pelle dagli elementi ambientali. Le donne tendono a soffrire di pelle secca più degli uomini, ma con l’avanzare dell’età tutte le pelli tendono a diventare più secche.

Pelle mista

Le persone con pelle mista tendono ad avere una pelle secca con un tocco di desquamazione. Per questo motivo, devono prestare attenzione alla scelta dei prodotti adatti al loro tipo di pelle. Devono evitare i prodotti chimici aggressivi e l’eccessiva secchezza. Devono anche usare con attenzione gli esfolianti. È meglio iniziare con quelli delicati, come l’acido glicolico, e passare gradualmente a quelli più aggressivi, come l’acido salicilico.

Per verificare il proprio tipo di pelle, si possono usare i foglietti assorbenti che si possono acquistare in farmacia. Provateli su varie parti del viso e annotate la sensazione. Se notate che la vostra pelle è troppo grassa, probabilmente avete una pelle grassa. Se invece avete la pelle secca, il tessuto vi sembrerà teso e sfaldato. Al contrario, la pelle secca si sente tesa in alcune zone, ma è perfettamente normale.

La pelle secca è più soggetta a condizioni cutanee che causano prurito. Può anche sembrare tesa e screpolata, soprattutto in inverno. I pori sono un altro importante indicatore del tipo di pelle. Ci dicono se c’è un eccesso di olio in diverse parti del viso o se è troppo secca. I pori possono essere grandi o piccoli a seconda del tipo di pelle. Le persone con pelle mista possono avere pori grandi intorno al naso, mentre le persone con pelle sensibile possono avere pori più piccoli.

La pelle mista è una combinazione di pelle secca e grassa. A seconda del clima e delle abitudini quotidiane, la pelle può presentare entrambe le condizioni contemporaneamente. Con il caldo, si può avere un eccesso di olio nella zona T e una pelle secca in altre zone.

Pelle sensibile

Quando si tratta di curare la pelle, il primo passo è determinare il proprio tipo di pelle. Può essere difficile identificare il proprio tipo di pelle, ma ci sono alcuni segnali da ricercare. Per esempio, arrossamenti, prurito o secchezza possono essere un segno che la pelle è sensibile. Il tipo di pelle può essere influenzato anche dai prodotti che si utilizzano.

La pelle sensibile reagisce più facilmente rispetto agli altri tipi di pelle. Inoltre, è priva della barriera che protegge la pelle dalle sostanze irritanti, quindi è necessario prestare particolare attenzione quando si applicano prodotti su di essa. Questo tipo di pelle è solitamente soggetta a rossore, prurito e calore, che possono essere fastidiosi. Inoltre, richiede cure particolari per combattere la secchezza e la ruvidità. La pelle sensibile può essere scambiata per pelle irritata, ma in realtà le due condizioni sono identiche.

Fortunatamente, se si sa che tipo di pelle si ha, si può trovare un ottimo prodotto per trattare il proprio problema. Un buon detergente aiuta a prevenire le eruzioni cutanee e a minimizzare la comparsa di cicatrici da acne. Un altro prodotto utile è un gel topico per l’acne, che può aiutare a schiarire l’aspetto delle cicatrici da acne e a ridurre la comparsa di arrossamenti e irritazioni.

Se si ha la pelle sensibile, è bene non esagerare con l’esfoliazione. Questo può causare una sensibilizzazione della pelle, che può peggiorare la situazione. Cercate invece di esfoliare solo una o due volte alla settimana. Anche un umidificatore è un modo eccellente per mantenere la pelle umida.

Se non si è sicuri del proprio tipo di pelle, è bene rivolgersi a un dermatologo per un esame della pelle. Controlli regolari della pelle consentono di individuare il cancro della pelle nelle sue fasi iniziali. Inoltre, un dermatologo sarà in grado di determinare quali prodotti utilizzare per la pelle sensibile. Un detergente delicato senza profumi o ingredienti aggressivi è l’ideale per la pelle sensibile.