Come diluire gli oli essenziali per la cura della pelle

Quando si usano gli oli essenziali per la cura della pelle, è meglio diluirli correttamente. Gli oli essenziali sono solubili nei grassi, quindi è necessario utilizzare un olio vettore per portarli sulla pelle in modo sicuro. Se si diluiscono troppo gli oli essenziali, si rischia la sensibilizzazione. Per evitare questo problema, diluite gli oli essenziali almeno al 2%.

Oli vettore
Gli oli essenziali e gli oli vettore hanno proprietà uniche che li rendono ideali per la cura della pelle. Sono composti da acidi grassi ideali per la pelle e contengono decine o centinaia di composti aromatici. Pur essendo altamente benefici per la pelle, non sono altrettanto efficaci sulla pelle quando non sono diluiti. Alcuni oli vettore comuni sono l’olio di oliva, l’olio di mandorle dolci, l’olio di jojoba, l’olio di avocado, l’olio di semi di vinacciolo e l’olio di sesamo. Imparate a diluire questi oli per ottenere risultati sicuri ed efficaci.

Gli oli portanti vengono utilizzati anche per creare maschere per il viso, oli per il viso e soluzioni detergenti. La maggior parte di questi oli è altamente benefica e può essere utilizzata per la pulizia della pelle. Possono essere applicati in modo sicuro sulle aree sensibili, anche sulla pelle grassa. Il primo passo è determinare il tipo di olio più adatto al proprio tipo di pelle. Alcuni oli sono più indicati per la pulizia del viso, mentre altri sono più indicati per il corpo.

In generale, un rapporto di diluizione del 2% è ideale per la maggior parte degli oli essenziali. Ciò significa che è necessario utilizzare 10-12 gocce di olio essenziale per ogni grammo di olio vettore. Sebbene questa regola vada bene per la maggior parte degli oli essenziali, alcuni non sono considerati sicuri a questa concentrazione. In questi casi, gli oli essenziali diluiti sono più indicati per un’applicazione temporanea e possono richiedere un lavaggio dopo pochi minuti.

Quando si utilizzano oli vettore, scegliere quelli con ingredienti di alta qualità. Si vuole qualcosa che venga assorbito dalla pelle senza lasciare una pellicola oleosa. Alcuni tipi comuni di oli vettore sono l’olio di semi di rosa canina, l’olio di avocado e l’olio di mandorle dolci.

Diluizione al 2%
Gli oli essenziali sono molto concentrati e devono essere diluiti di almeno due volte prima di essere applicati sulla pelle. Possono essere utilizzati su altre parti del corpo, ma solo a una concentrazione inferiore. L’Istituto Tisserand ha una pagina dedicata ai rapporti di diluizione degli oli essenziali. Si dovrebbe iniziare con poco e aumentare gradualmente la diluizione.

Una diluizione del 2% di oli essenziali è sicura per la maggior parte delle formulazioni per la cura del corpo. Equivale a circa dodici-diciotto gocce di olio essenziale per oncia (30 ml) di olio vettore. A seconda dell’olio essenziale, è possibile aggiungerne di più o di meno.

Gli oli essenziali per la pelle si usano meglio se diluiti con un olio vettore per ridurre la volatilità dell’olio. Gli oli essenziali diluiti hanno maggiori proprietà terapeutiche e sono più efficaci nel prevenire irritazioni cutanee, sensibilizzazione e fototossicità. La diluizione riduce anche la possibilità di tossicità sistemica. Gli oli essenziali sono composti organici volatili che possono evaporare dalla pelle.

Gli oli vettori sono oli lipofili che aiutano a diluire gli oli essenziali per l’applicazione topica. Fanno bene alla pelle perché aiutano gli oli essenziali a rimanere più a lungo sulla pelle. Ma è necessario scegliere un olio vettore adatto al proprio tipo di pelle. Gli oli portatori troppo oleosi o troppo secchi possono ostruire i pori.

L’olio essenziale scelto per la vostra pelle dovrebbe essere diluito con un olio vettore neutro per ridurre il rischio di irritazione della pelle. Il rapporto tra olio essenziale e olio vettore dovrebbe essere compreso tra lo 0,5% e il 2%, pari a tre-dodici gocce per oncia di prodotto finito.

Altri tassi di diluizione
Gli oli essenziali possono essere utilizzati sulla pelle, ma devono essere diluiti per un uso sicuro. In genere vengono miscelati con un olio vettore neutro o aggiunti a un prodotto finito. La percentuale di olio essenziale non deve superare lo 0,5% della miscela totale. Ciò equivale a tre-dodici gocce per oncia.

La maggior parte delle persone utilizza un tasso di diluizione di circa il due o tre percento. Si tratta di una concentrazione adeguata per la cura della pelle del viso, per i trattamenti curativi e per gli oli da massaggio. Questa concentrazione permette all’olio essenziale di esercitare tutti i suoi benefici senza rischiare la sensibilizzazione della pelle. È inoltre una scelta eccellente per la maggior parte delle applicazioni cosmetiche.

Esistono altri tassi di diluizione degli oli essenziali per la pelle ed è importante sapere quale utilizzare per la propria pelle. Molti aromaterapeuti raccomandano di non usare oli essenziali non diluiti sulla pelle. Bisogna anche sapere che altri tassi di diluizione degli oli essenziali per la pelle sono spesso incoerenti e possono richiedere ulteriori ricerche.

Un tasso di diluizione del 2% è sicuro per la maggior parte delle applicazioni topiche. Tuttavia, una concentrazione maggiore è sicura per le ustioni e le infezioni. Per un’applicazione topica, si dovrebbero usare tra le dodici e le diciotto gocce di olio essenziale per ogni oncia (30 ml) di olio vettore.

Sintomi di sensibilizzazione
Quando si usano gli oli essenziali sulla pelle, bisogna essere consapevoli dei rischi. Questi oli possono causare reazioni allergiche se si è sensibili ad essi. È necessario diluirli prima di applicarli sulla pelle per evitare la sensibilizzazione. A seconda dell’olio essenziale, alcuni oli hanno una diluizione topica massima.

Se sentite di essere sensibilizzati agli oli essenziali, dovete interromperne l’uso e consultare il vostro medico. Poi, reintroduceteli uno alla volta, aspettando qualche giorno tra l’uno e l’altro. Per evitare una nuova sensibilizzazione, evitate di usare oli essenziali che contengono composti vegetali specifici.

Uno degli oli essenziali più sicuri da usare sulla pelle è quello di lavanda. Tuttavia, è importante notare che l’uso prolungato della lavanda potrebbe portare a una sensibilizzazione. Se siete sensibili alla lavanda, dovreste diluirla prima di applicarla. Se siete sensibili a qualsiasi olio essenziale, è meglio evitarlo del tutto o diluirlo a una quantità sicura.

Il termine “sensibilizzazione” è spesso frainteso. Pur non essendo una categoria distinta di reazioni avverse, viene spesso usato come sinonimo di reazione allergica cutanea. La sensibilizzazione è il risultato dell’attivazione del sistema immunitario nei confronti di una sostanza specifica. Gli effetti possono manifestarsi in qualsiasi parte del corpo, compreso il viso.

Sebbene non esista un singolo olio essenziale che provochi la sensibilizzazione, è importante diluire gli oli essenziali prima di applicarli sulla pelle. L’uso di oli essenziali non diluiti può essere dannoso per la pelle e causare problemi respiratori e shock anafilattico. È necessario diluirli con un altro olio, come l’olio di jojoba o l’olio di mandorle. Una diluizione del 2% è considerata sicura per adulti e bambini. Tuttavia, alcune persone possono essere più sensibili a certi oli essenziali e possono manifestare reazioni avverse.

Sicurezza della diluizione
Gli oli essenziali per la pelle devono essere diluiti per ridurne la concentrazione nell’organismo. L’Istituto Tisserand raccomanda di diluire gli oli essenziali di 10 volte. Inoltre, per diluire gli oli essenziali si possono utilizzare gli oli vettore. Gli oli portanti sono oli vegetali che possono essere estratti da noccioli, semi o noci. Il loro scopo principale è quello di trasportare l’olio essenziale sulla pelle.

Quando si applicano gli oli essenziali sulla pelle, la diluizione è fondamentale per ridurre al minimo il rischio di sensibilizzazione, fototossicità e tossicità sistemica. Ciò avviene mescolando l’olio essenziale con un olio vettore (come l’olio di mandorle o l’olio d’oliva) per formare una soluzione diluita.

Gli oli essenziali troppo concentrati possono causare reazioni avverse a lungo o breve termine sulla pelle. Tuttavia, con la diluizione, gli oli essenziali possono ancora fornire potenti effetti terapeutici. Pensate alla cintura di sicurezza in auto: non è obbligatoria per legge, ma può salvarvi la vita in caso di incidente.

Gli oli essenziali sono considerati sicuri da applicare direttamente sulla pelle se sono diluiti correttamente. Tuttavia, quando li si usa su una pelle sensibile, è sempre bene seguire il consiglio di un medico. Prima di applicarli, effettuare un patch test cutaneo. È inoltre necessario considerare la dose giornaliera raccomandata e la durata dell’applicazione.

Gli oli essenziali possono reagire con i farmaci e gli integratori soggetti a prescrizione medica. Le proprietà chimiche degli oli essenziali possono causare reazioni allergiche nei bambini, negli anziani e nelle donne in gravidanza. Poiché gli oli essenziali sono altamente concentrati, la diluizione più sicura è dello 0,5-2,5%. Quando si usano gli oli essenziali sui bambini, bisogna sempre diluirli o usare tappi a prova di bambino per evitare l’ingestione accidentale.