Come prendersi cura della pelle del viso dopo i 50 anni

Con l’avanzare dell’età, la vostra routine di cura della pelle dovrà cambiare un po’. Non dovrebbe più contenere gli stessi prodotti che si usavano quando si era più giovani. Al contrario, è necessario cercare prodotti con ingredienti più specifici per la cura della pelle del viso dopo i 50 anni. Per esempio, evitare l’abbronzatura, l’eccesso di zucchero e la crema per il contorno occhi.

Evitare l’abbronzatura
L’Accademia Americana di Dermatologia afferma che la causa numero uno dell’invecchiamento precoce è l’esposizione al sole. Per questo motivo è necessario proteggere la pelle dal sole con indumenti che proteggano dai raggi UV. Si raccomanda inoltre di evitare i lettini abbronzanti. L’elevata intensità dei raggi UV dei lettini abbronzanti può danneggiare la pelle accelerando il processo di invecchiamento e mettendo a rischio di cancro della pelle. Se siete irremovibili nel voler abbronzarvi, potete usare l’autoabbronzante per proteggere la vostra pelle.

Per l’abbronzatura del viso, assicuratevi di usare uno scrub prima di uscire e di non usare profumi, perché possono aumentare la sensibilità della pelle al calore del sole. Per rimuovere l’abbronzatura, si possono usare detergenti naturali, tonici alle erbe e impacchi di succo di limone e aloe vera.

Inoltre, è necessario utilizzare una crema idratante quotidiana ed esfoliare la pelle ogni due o tre giorni. Questo aiuterà il vostro viso a rimanere idratato e dall’aspetto più giovane e contribuirà a mantenere l’elasticità. Dovreste anche idratarvi prima di applicare l’autoabbronzante. In questo modo si eviterà che si formino chiazze di desquamazione o di secchezza, che potrebbero far apparire l’abbronzatura non uniforme.

Oltre ai danni alla pelle causati dall’eccessiva esposizione ai raggi UV, l’abbronzatura può provocare anche danni agli occhi. La mancanza di vitamina D può portare alla cataratta. Può anche provocare eritemi e scottature e causare il cancro della pelle. Inoltre, la sovraesposizione ai raggi UV può portare al melanoma.

Evitare le diete ad alto contenuto di zuccheri
Le diete a basso contenuto di zuccheri possono aiutare il viso a sembrare più giovane. Un eccesso di zuccheri può danneggiare le fibre di collagene e di elastina della pelle, causando la formazione di rughe. Oltre a far sembrare il viso più vecchio, le diete ad alto contenuto di zuccheri possono causare problemi all’apparato digerente.

Eliminare lo zucchero dalla dieta non solo fa bene alla salute, ma anche al viso. Non solo il vostro viso apparirà più sodo, ma avrete anche meno attacchi di acne. Evitare gli alimenti ricchi di zucchero riduce anche lo stress e aiuta a dormire bene.

Lo zucchero contenuto negli alimenti è il principale responsabile del danneggiamento del collagene e dell’elastina. Queste proteine sono essenziali per la compattezza e l’elasticità della pelle. Lo zucchero aumenta i livelli di insulina nel nostro corpo, il che può esacerbare i problemi cutanei esistenti. Livelli elevati di insulina possono anche aumentare la produzione di olio. Può anche esacerbare la psoriasi, l’acne e l’eczema. Anche se lo zucchero non è l’unico responsabile delle rughe e del rilassamento della pelle, è comunque un problema importante.

Sebbene lo zucchero abbia un effetto sull’invecchiamento della pelle, una dieta sana ricca di fibre, frutta e verdura può aiutare il viso a sembrare più giovane. I frutti di bosco sono un’ottima fonte di antiossidanti, in quanto contengono antociani, che hanno proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie. Gli acidi grassi omega-3 e le proteine magre sono buone fonti di omega-3 e possono anche aiutare a contrastare l’infiammazione e l’iperpigmentazione. Anche una buona notte di sonno è importante per la pelle.

Evitare il retinolo
Sebbene il retinolo sia ancora utile per la cura della pelle, è meglio evitarlo dopo i 50 anni. Come ingrediente per la cura della pelle, il retinolo aumenta il ricambio delle cellule cutanee e aiuta a mantenere aperti i pori della pelle. Questo ingrediente non dovrebbe essere usato dopo i 50 anni, perché con l’invecchiamento si verificano cambiamenti ormonali. Tuttavia, può essere utilizzato anche da persone tra la fine dell’adolescenza e i vent’anni.

Il retinolo può essere trasmesso al bambino attraverso la placenta e può causare problemi se usato durante la gravidanza e l’allattamento. È quindi sconsigliato alle donne in gravidanza. È inoltre pericoloso per il bambino in via di sviluppo perché può causare la sindrome fetale da retinoidi (FRS), che può provocare difetti cardiaci, ritardi nella crescita e difetti fisici alla nascita.

Sebbene il retinolo sia efficace per l’invecchiamento della pelle, più alta è la concentrazione di retinolo, più è probabile che provochi irritazioni. Il modo migliore per evitare irritazioni è usare il retinolo solo poche volte alla settimana e mescolarlo con una crema idratante. In questo modo, la concentrazione di retinolo nella pelle sarà minore e la pelle non sarà così sensibile.

Quando si parla di retinolo e prodotti per la cura della pelle, è importante utilizzare un fattore di protezione solare. Il retinolo rende la pelle molto sensibile, aumentando il rischio di scottature e danni. Come è noto, il sole è una delle principali cause di invecchiamento precoce e questo ingrediente è particolarmente pericoloso per la pelle.

Evitare le creme per il contorno occhi
Quando si raggiungono i 50 anni, la pelle cambia in modo significativo. È più secca e perde elasticità, e le macchie scure e le rughe diventano più evidenti. Inoltre, le ghiandole oleifere del viso sono meno numerose, il che rende la zona sotto gli occhi secca e gonfia. La scelta di una buona crema per gli occhi può aiutare a mantenere la pelle giovane e liscia, ma bisogna fare attenzione a non usarne troppa.

Bisogna anche evitare di usare creme per gli occhi con profumi, conservanti e altri ingredienti che possono irritare gli occhi. Le fragranze e gli estratti vegetali naturali possono peggiorare l’irritazione, quindi se siete particolarmente sensibili è meglio consultare un dermatologo prima di utilizzare qualsiasi prodotto. Se notate un’irritazione, provate a identificare il prodotto incriminato e a usarne un altro.

Una buona crema per il contorno occhi con un’efficace miscela di ingredienti è la scelta migliore per chi ha 50 anni. Theresa Holland, appassionata di cura della pelle e scrittrice di commercio, ha condotto un test approfondito sulle creme per il contorno occhi per individuare le formule più efficaci. Nella sua ricerca ha consultato dermatologi ed estetisti autorizzati e ha provato decine di creme per il contorno occhi. Tra i marchi testati vi erano Avene, Sunday Riley, Kate Somerville e Burt’s Bees.

Alcune delle creme per il contorno occhi più efficaci contengono retinolo, un derivato della vitamina A. Questo ingrediente favorisce la produzione di collagene e previene i segni dell’invecchiamento. Tuttavia, l’applicazione di questo ingrediente è preferibile di notte, poiché può rendere la pelle sensibile alla luce del sole. Si consiglia di usare il retinolo con moderazione e di introdurlo gradualmente sulla pelle.

La migliore crema per il contorno occhi per la pelle del viso dopo i 50 anni contiene ingredienti idratanti e protettivi. Retinolo, acido ialuronico e ceramidi sono buoni esempi di ingredienti che possono aiutare la pelle a sembrare più giovane e compatta. Il retinolo aiuta anche a ridurre le rughe e le linee sottili.

Evitare le iniezioni di filler dermici
Sia che abbiate deciso di andare sotto i ferri o di sottoporvi a iniezioni di filler dermici, dovreste evitare l’esposizione al sole e ai raggi solari per almeno i primi mesi dopo il trattamento. La luce solare accelera la degradazione del filler e provoca un invecchiamento più rapido della pelle. Se non potete evitare l’esposizione al sole, indossate quotidianamente la protezione solare e riapplicatela almeno ogni poche ore. Potete anche coprirvi con occhiali da sole o un cappello a tesa larga per proteggere la pelle dai raggi.

Le iniezioni possono far apparire il viso distorto e sproporzionato. Le proporzioni corrette sono un segno distintivo di bellezza. Questo non significa perfezione, ma piuttosto simmetria. Ogni iniezione può eliminare parte di questa simmetria e lasciare un aspetto invecchiato.

Se state prendendo in considerazione le iniezioni di filler dermici per la pelle del viso dopo i 50 anni, dovreste farle solo da un operatore sanitario autorizzato. Inoltre, assicuratevi che il vostro fornitore utilizzi filler approvati dalla FDA. Assicuratevi inoltre che il vostro medico vi fornisca tutte le informazioni necessarie sui rischi connessi.

Sebbene le iniezioni di filler dermici possano fare una grande differenza nel vostro aspetto, di solito svaniscono dopo pochi mesi. Pertanto, potrebbe essere necessario ripetere i trattamenti ogni sei mesi circa per mantenere gli effetti. Sebbene non sia possibile stabilire quando smettere di sottoporsi a iniezioni di filler dermici, è sempre possibile adottare misure preventive per evitare complicazioni future.

I filler dermici devono essere eseguiti solo da un medico autorizzato che ne conosca l’anatomia e i rischi. In caso di disturbi emorragici o di allergia all’anestesia, è necessario consultare un medico prima di sottoporsi a questo trattamento.