Come prendersi cura della pelle del viso dopo i 60 anni

Con l’avanzare dell’età si verificano cambiamenti che rendono più difficile mantenere un aspetto giovane. Si possono notare più linee sottili e rughe, cedimento della pelle, aumento delle macchie, diminuzione della sudorazione e rallentamento della guarigione della pelle. Inoltre, la pelle può diventare più secca e sensibile. Fortunatamente, ci sono alcuni semplici accorgimenti che si possono adottare per mantenerla luminosa.

Idratare
Con l’età la pelle del viso cambia. Questo processo è naturale, ma può essere accelerato da fattori esterni. Lo stress, ad esempio, può influire sul rinnovamento cellulare e sulla produzione di collagene. Ciò significa che la nostra pelle è più fragile quando raggiungiamo i 60 anni. Perderà elasticità e capacità di trattenere l’umidità. Diventerà anche più sottile, più secca e più segnata. La cosa migliore da fare per combattere questi cambiamenti è trovare una crema per il viso che contenga ceramidi, lipidi naturali della pelle che ne aumentano i livelli di idratazione.

Una buona crema idratante contiene ingredienti che stimolano la produzione di collagene ed elastina della pelle. Questo aiuta a rassodare i tessuti della pelle e a ridurre le rughe. Inoltre, aiuta a migliorare la microcircolazione della pelle. L’aggiunta di un detergente esfoliante alla routine cutanea può anche contribuire a ridurre le macchie e gli inestetismi.

Esistono numerosi tipi di creme per il viso sul mercato, ma è sempre bene fare una ricerca e trovare quella che funziona meglio per voi. Ad esempio, se avete la pelle secca o sensibile, scegliete un prodotto che contenga acido ialuronico. Allo stesso modo, se la vostra pelle è rilassata e presenta rughe, dovreste cercare una crema idratante che contenga peptidi e collagene. La giusta combinazione di questi ingredienti aiuta a migliorare l’elasticità e la compattezza della pelle.

Con l’avanzare dell’età, la nostra pelle ha bisogno di maggiori attenzioni. Produce meno olio rispetto a quando eravamo più giovani e la nostra pelle è soggetta a linee sottili e rughe. Inoltre, i livelli di ormoni che la mantengono idratata sono ridotti. Di conseguenza, la nostra pelle ha bisogno di un livello di idratazione più profondo rispetto a quando eravamo più giovani. In diversi punti vendita è possibile trovare creme idratanti per anziani approvate da dermatologi.

Retinolo
Il retinolo è un potente ingrediente anti-invecchiamento che può ridurre le linee sottili e le rughe e incoraggiare la produzione di nuove cellule cutanee. Può anche schiarire le macchie scure e uniformare il tono della pelle. Ma attenzione: Il retinolo può causare irritazioni se mescolato ad altri prodotti, quindi è consigliabile utilizzarlo solo due volte al giorno. È inoltre opportuno evitare l’uso di prodotti a base di retinolo in caso di scottature solari, pelle screpolata o altri problemi cutanei.

Se usato come soluzione topica, il retinolo può aiutare a prevenire le cicatrici della pelle. Il retinolo può anche aiutare a combattere l’acne. L’acne è causata dall’ostruzione dei pori, che porta alla formazione di comedoni e punti bianchi. Il retinolo previene l’ostruzione dei pori e migliora la struttura della pelle. Può essere applicato sul viso al mattino o alla sera.

Diversi studi hanno dimostrato che il retinolo può migliorare l’aspetto della pelle dopo i 60 anni. Uno studio clinico controllato condotto da Pierard-Franchimont e colleghi ha rivelato un miglioramento significativo dell’aspetto delle rughe sottili dopo 12 settimane di trattamento. Un altro studio condotto da Varani e colleghi ha rilevato che il trattamento topico con retinolo all’1% sulla pelle invecchiata aumenta la sintesi di collagene e la crescita dei fibroblasti.

Il retinolo è un ingrediente popolare nei prodotti per la cura della pelle. Viene spesso utilizzato per trattare l’acne e stimolare la produzione di collagene. Aiuta inoltre a liberare i pori e a ridurre l’iperpigmentazione. Inoltre, aiuta la pelle ad apparire più soda e tonica. È anche un efficace ingrediente anti-invecchiamento e può essere acquistato al banco.

Tuttavia, l’uso del retinolo per la pelle del viso dopo i 60 anni comporta alcuni effetti collaterali. Deve essere usato con cautela perché può causare danni solari e infiammazioni. È inoltre importante seguire le istruzioni d’uso del produttore. Se si utilizza il retinolo come trattamento topico, è bene consultare un dermatologo.

Alcuni retinoidi hanno un effetto collaterale chiamato peeling. Il retinolo può causare arrossamento, secchezza e desquamazione della pelle. Tuttavia, questi effetti collaterali sono temporanei e dovrebbero scomparire da soli. A seconda del tipo di pelle, può essere necessario utilizzarlo ogni sera, ogni due sere o ogni giorno. È inoltre necessario consultare il medico in caso di gravidanza o allattamento.

Se si utilizza il retinolo per la pelle del viso dopo i 60 anni, è necessario seguire attentamente le indicazioni del produttore. Questo trattamento può richiedere fino a tre mesi per iniziare a dare risultati. In genere, sono necessari da sei mesi a un anno per vedere i risultati migliori. Siate sempre pazienti e consultate il vostro dermatologo per qualsiasi domanda.

Il retinolo per la pelle del viso dopo i sessant’anni è un’opzione di trattamento versatile. Il retinolo può essere applicato in diverse concentrazioni e intensità, in modo che il paziente possa utilizzarlo in base alle proprie esigenze. I pazienti che sono alle prime armi con i prodotti a base di retinolo dovrebbero iniziare con gli esteri di retinoidi, che sono la forma più debole della famiglia dei retinoidi. Sebbene il retinolo sia generalmente sicuro per tutti i tipi di pelle, può causare effetti collaterali in caso di pelle sensibile.

Il retinolo si presenta in due forme: retinoidi sintetici e retinoidi naturali. Questi ultimi sono più stabili e hanno meno effetti collaterali. Tuttavia, sono più irritanti e possono causare dermatiti. I ricercatori stanno studiando nuove formulazioni che includono nanoparticelle per ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per dimostrare l’efficacia di queste formulazioni.

Evitare l’abbronzatura
Se avete più di 60 anni, probabilmente dovreste evitare di abbronzarvi il viso. I lettini abbronzanti possono causare danni tanto quanto il sole, quindi è meglio usare un autoabbronzante. Dopotutto, le rughe sottili sul viso sono solo il riflesso delle esperienze e degli anni trascorsi.