Integratore zinco dove posso comprarlo | Guida Completa all’Acquisto 2020

Lo zinco è un oligoelemento, il che significa che il vostro corpo ne ha bisogno solo di piccole quantità, ma è vitale. L’apporto dietetico raccomandato (RDA) è di 11 mg di zinco al giorno per gli uomini adulti e di 8 mg al giorno per le donne adulte, eppure svolge un ruolo cruciale per il corretto funzionamento del vostro corpo. Questo micronutriente ha una mano nella guarigione delle ferite e nella funzione immunitaria, nella divisione cellulare e nella formazione del DNA e delle proteine. Il ruolo dello zinco include anche il mantenimento del metabolismo, aiutando a produrre ormoni tiroidei. È anche vitale per la crescita e lo sviluppo e influenza il gusto e l’odore, e può potenzialmente rallentare la degenerazione maculare legata all’età.

Una carenza di zinco può essere difficile da diagnosticare poiché il minerale in tracce è distribuito in tutto il corpo, e sintomi come la perdita di appetito e la perdita di capelli possono essere non specifici.
I medici usano diverse forme di zinco per trattare diverse condizioni. Quando si acquista un integratore di zinco per l’uso a casa, anche voi dovreste farlo.
Se sospettate di soffrire di bassi livelli di zinco, parlate con il vostro medico.

Capire quali integratori di zinco comprare per migliorare la vostra salute generale può essere difficile, ma non dovrebbe esserlo. Le bottiglie possono essere etichettate con il semplice nome della vitamina o con il nome della sua forma attivata. Poi ci sono le vitamine e i minerali che hanno più di una forma, come le vitamine C e D e lo zinco. Questo oligoelemento, in particolare, può lasciarti grattare la testa nel corridoio del negozio di integratori grazie alle sue sei diverse forme. Così chiariamo la confusione. Ecco a cosa serve ogni forma e come scegliere il miglior integratore di zinco per le vostre esigenze.

Integratore zinco dove posso comprarlo

BIOTINA Vegavero® | con ZINCO | 180 o 365 capsule | Integratore Capelli Donna e Uomo | Anticaduta, Rinforzate Unghie, Dermatite Seborroica, Crescita Capelli | Vegan
  • 🌷 INTEGRATORE CAPELLI: capelli deboli e danneggiati, alopecia, unghie fragili, acne, dermatite seborroica, pelle grassa, barba a...
  • ⭐ ALTO DOSAGGIO: il nostro integratore contiene 10000 mcg di Biotina (vitamina B7, vitamina B8 o vitamina H) arricchita con 15 mg di...
  • ✅ SENZA ADDITIVI ARTIFICIALI: a differenza di molti altri integratori di Biotina, noi non utilizziamo additivi artificiali (Magnesio...
  • 🌿 VEGAVERO CLASSIC: integratori vegani di alta qualità che comprendono nutrienti essenziali, estratti vegetali, funghi medicinali e...
  • 💓 AL VOSTRO FIANCO: La premura nei vostri confronti fa parte della nostra filosofia. Per questo oltre a elaborare integratori...

Quantità di Zinco in base all’età

Lo zinco non può essere conservato nel corpo, quindi è necessario ottenere la vostra dose giornaliera attraverso il cibo o un integratore.  Non ci vuole molto per soddisfare la vostra quota giornaliera-

Ecco il fabbisogno giornaliero di zinco in base all’età:

0-6 mesi: 2 milligrammi (mg)
7-12 mesi: 3 mg
1-3 anni: 3 mg
4-8 anni: 5 mg
9-13 anni: 8 mg
14-18 anni (ragazzi): 11 mg
14-18 anni (ragazze): 9 mg
Uomini adulti: 11 mg
Donne adulte: 8 mg
Adolescenti incinte: 12 mg
Donne in gravidanza: 11 mg
Adolescenti che allattano al seno: 13 mg
Donne che allattano al seno: 12 mg

Cosa considerare quando si prende un integratore di zinco

Di fronte alla scelta tra sei diverse forme di zinco può essere una confusione, ma in realtà è una buona cosa. I medici usano forme diverse per trattare condizioni diverse, e si dovrebbe, inoltre, quando si acquista un integratore per uso domestico. Per trattare l’acne si usano forme diverse da quelle usate per affrontare la carenza di zinco. Se sospettate di soffrire di bassi livelli di zinco, parlate con il vostro medico. Una carenza di zinco può essere difficile da diagnosticare poiché il minerale in tracce è distribuito in tutto il corpo, e sintomi come la perdita di appetito e la perdita di capelli possono essere non specifici. Ma una volta che hanno confermato il vostro basso livello di zinco con un esame del sangue e/o delle urine, possono scegliere un trattamento ad alto dosaggio per migliorare rapidamente i vostri livelli di zinco.

Per altre condizioni, è meglio prendere le dosi di zinco attraverso integratori che combinano diversi nutrienti. La degenerazione maculare correlata all’età della malattia dell’occhio è una di queste. Anche se lo zinco aiuta a rallentare la progressione della degenerazione maculare legata all’età e potenzialmente prevenire la perdita della vista, i maggiori effetti si vedono con gli integratori che combinano l’oligoelemento con vitamina A, vitamina C, beta-carotene e rame. Il gluconato di zinco può essere una buona opzione per affrontare la salute del cuore e l’alta pressione sanguigna, perché viene assorbito bene ed è relativamente economico.

Potreste anche scegliere il vostro integratore in base alla capacità di assorbimento dello zinco del vostro corpo e ai fattori di rischio per lo sviluppo di una carenza. Come spiegheremo di seguito, possiamo utilizzare alcune forme di oligoelementi meglio di altre. L’integrazione con le forme che sono meglio assorbite potrebbe aiutare a migliorare lo stato dello zinco, soprattutto in quelle con un maggiore rischio di insufficienza. Le persone affette da malattie del fegato o da falcemia, ad esempio, sono più a rischio di avere uno stato di zinco basso. Siete anche a rischio di insufficienza se avete una malattia gastrointestinale che interferisce con l’escrezione o l’assorbimento dello zinco o se siete in gravidanza o in allattamento, poiché il sostegno dei neonati aumenta il vostro fabbisogno di zinco.

Tipi di supplementi di zinco

Come abbiamo detto, ci sono sei diversi tipi di zinco che probabilmente vedrete quando farete la spesa per un supplemento. Dovreste sempre parlare con il vostro fornitore di assistenza sanitaria prima di prendere un integratore di zinco, che può aiutarvi a orientarvi nella giusta direzione anche per i moduli. Ed è importante notare che gli integratori alimentari non sono richiesti per molte persone. Questo micronutriente è prontamente disponibile in molti alimenti comuni, quindi è possibile colpire la vostra RDA di assunzione di zinco attraverso una dieta equilibrata o cambiamenti di stile di vita. Ma ecco una rapida spiegazione su ogni forma, come viene utilizzato e cosa è meglio trattare:

Gluconato di zinco

Questa è la forma di zinco più comune e generalmente più economica. Si trova anche generalmente nei rimedi per il raffreddore, come le pastiglie e gli spray nasali. Lo zinco supporta il sistema immunitario abbastanza da ridurre la durata e la gravità del comune raffreddore, una meta-analisi trovata, ma deve essere preso in anticipo. E si potrebbe desiderare di optare per le pastiglie di zinco, poiché la perdita di odore è stata associata all’uso di spray nasali.

L’acetato di zinco

Questa forma è comunemente usata per trattare le carenze. È un’altra delle forme da banco più comuni di questo micronutriente ed è anche aggiunto ai rimedi per il raffreddore. La ricerca sostiene anche il suo status come trattamento per il comune raffreddore, scoprendo che i pazienti che lo assumono mostrano un triplice aumento del tasso di recupero.

Solfato di zinco

Quando abbiamo parlato con un medico della carenza di zinco, questa è la forma che stavano usando in ospedale per affrontare rapidamente i bassi livelli di zinco. Questo micronutriente ha in realtà una solida storia di utilizzo per problemi dermatologici o cutanei, e questa forma, in particolare, è considerata un trattamento affidabile per ridurre la gravità dell’acne. Lo zinco per via orale è usato, ad esempio, per trattare l’acrodermatite enteropatica, una malattia rara caratterizzata da una carenza di zinco che causa effetti sulla salute ad ampio spettro come lesioni cutanee, disturbi della crescita, cambiamenti di umore e disturbi del gusto e dell’olfatto, e affronta sia i sintomi legati alla pelle che altri sintomi.

Zinco picolinato

Il problema di molti integratori è la nostra capacità, o incapacità, di assorbirli. Se avete problemi di malassorbimento, il vostro operatore sanitario potrebbe suggerire questa forma di zinco. La ricerca mostra che il vostro corpo può assorbire questa forma meglio di altri.
Orotato di zinco: Questa è un’altra forma molto comune che vedrete quando navigate tra i prodotti per l’integrazione dello zinco. Si tratta semplicemente di zinco combinato con l’acido orotico, che viene utilizzato in molti integratori minerali come vettore del micronutriente, contribuendo ad aumentare l’assorbimento.

Zinco citrato

Anche se la picolina è ancora la forma meglio assorbita, uno studio ha scoperto che lo zinco citrato è assorbito altrettanto bene quanto il gluconato e rappresenta una buona alternativa per lo zinco per via orale, poiché non ha lo stesso sapore metallico delle altre forme. Potreste anche vedere questa forma sull’etichetta del dentifricio perché abbassa efficacemente i batteri in bocca, che possono rinfrescare l’alito.

Ossido di zinco

Troverete questa forma di zinco come creme o balsami topici per il trattamento di irritazioni cutanee minori come eruzioni cutanee da pannolino o screpolature della pelle o supposte per aiutare ad alleviare il disagio rettale. Uno studio clinico ha scoperto che l’assorbimento di zinco in questa forma è significativamente più basso rispetto ad altri, quindi non è la scelta ideale per gli integratori di zinco per via orale.

Forme di integratori di zinco

Anche dopo aver deciso quale tipo di zinco sceglierete per il picolinato vi costerà più del gluconato, ad esempio, dovrete scegliere la forma che preferite. Ma, come per i tipi, alcune forme di zinco sono più efficaci per certi problemi. Gli integratori usati per aumentare i livelli di zinco nel siero si trovano sotto forma di pillole o liquidi, spray nasali e pastiglie sono disponibili per trattare il raffreddore, e anche le creme topiche sono fatte per trattare problemi della pelle come l’acne. L’ossido di zinco in particolare si trova soprattutto come trattamento topico, anche se lo vedrete anche sugli scaffali delle farmacie sotto forma di supposte.

 

Ci sono effetti collaterali se si assume troppo zinco?

Prendere troppo zinco dalla sola dieta è raro,  “Come per la maggior parte delle vitamine e dei minerali, l’eccesso di zinco è solitamente associato all’integrazione, non al mangiare”, dice. Troppo zinco potrebbe causare vomito, crampi e diarrea. Questi segni di solito si manifestano entro 10 ore dall’assunzione di un integratore e dovrebbero sparire subito dopo aver interrotto gli integratori. L’ingestione di alte dosi di zinco per un periodo di tempo prolungato può causare carenza di rame, che può portare a insufficienza cardiaca e renale, danni al fegato, malattie cerebrali, o anche la morte.

L’assunzione massima di zinco dipende dall’età:

0-6 mesi: 4 mg
7-12 mesi: 5 mg
1-3 anni: 7 mg
4-8 anni: 12 mg
9-13 anni: 23 mg
14-18 anni: 34 mg
Dai 19 anni in su: 40 mg

Anche se i medici potrebbero trattare i casi gravi con lo zinco ad alto dosaggio, ci sono rischi di farlo per una lieve carenza di zinco. Un’assunzione di zinco troppo elevata può avere un impatto sull’assorbimento del rame, abbassandolo e causando potenzialmente una carenza di rame nel tempo. Ecco perché si raccomanda di attenersi all’assunzione massima giornaliera di 40 mg di zinco elementare. Questo è sufficiente per migliorare lo stato dello zinco senza rischiare altri effetti collaterali come nausea, vomito, alterazioni del gusto, abbassamento della risposta immunitaria o diarrea.

Se siete preoccupati per i potenziali effetti collaterali, può essere meglio ottenere alcuni minerali in tracce attraverso un multivitaminico e poi lavorare per aumentare l’apporto dietetico di zinco. Gli adulti più anziani dovrebbero anche concentrarsi sull’aumento del loro apporto dietetico come 20-25% dei 60 anni e più anziani negli Stati Uniti non ottengono abbastanza zinco, anche dopo che gli integratori sono contati. Molti cibi sani sono buone fonti di zinco, come i molluschi, la carne, i legumi, le noci e i semi. Anche i cereali integrali vantano un buon contenuto di zinco, anche se è necessario immergerli per diminuire il loro contenuto di fitato, che può bloccare l’assorbimento di oligoelementi. Vale la pena di pianificare, poiché le fonti di cibo offrono gli stessi benefici senza i potenziali effetti collaterali dello zinco. Non sono stati segnalati casi di avvelenamento da zinco dovuti all’assunzione con la dieta.

Lo zinco può interagire negativamente con i farmaci?

Si dovrebbe anche fare attenzione all’assunzione di zinco se si sta prendendo antibiotici chinolone o tetraciclina, penicillamina (che tratta l’artrite reumatoide), o diuretici tiazidici. Lo zinco per via orale durante l’assunzione di antibiotici o penicillamina può impedire ai farmaci di funzionare correttamente, mentre le persone che assumono farmaci diuretici tiazidici per la pressione sanguigna aumentano le probabilità di perdere zinco nelle urine.  I prodotti a base di zinco che passano attraverso i passaggi nasali comportano il rischio di perdere l’olfatto, a volte in modo permanente.

FAQ e risposte sullo zinco

D: In che modo lo zinco aiuta il tuo corpo?

R: Lo zinco aiuta a mantenere il sistema immunitario funzionante e può contribuire ad abbreviare la durata del comune raffreddore. Aiuta a promuovere la crescita e il DNA e può ritardare la progressione della degenerazione maculare.

D: Quali sono i segni di una carenza di zinco?

R: Ritardo della crescita e della pubertà, diarrea, perdita di capelli, lingua gonfia, disfunzione erettile, problemi alle unghie e diminuzione dell’immunità sono tutti segni che non si ottiene abbastanza zinco.

D: Quando dovrei prendere lo zinco?

R: La maggior parte delle persone si procura abbastanza zinco con la sola dieta, ma se non ne avete abbastanza o siete a rischio di carenza di zinco, potete aggiungere ogni giorno un multivitaminico contenente zinco o un integratore di zinco (o come raccomandato dal vostro medico).

D: Quanto zinco si può prendere in un giorno?

R: Gli adulti dovrebbero limitare l’assunzione di zinco a 40 mg o meno al giorno.

D: Cosa fa lo zinco sessualmente?

R: I bassi livelli di zinco sono stati collegati alla disfunzione erettile e all’infertilità maschile.  Lo zinco si trova normalmente nello sperma, ma se i livelli sono troppo bassi, potrebbe ritardare lo sviluppo del sistema riproduttivo maschile e portare ad una carenza di ormoni sessuali.

Ultimo aggiornamento 2020-09-30 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More