Quanto tempo deve rimanere il trattamento sul viso?

(Last Updated On: Gennaio 1, 2023)

Se state cercando un modo per ottenere una cura della pelle più efficace, dovreste aspettare almeno qualche ora tra l’applicazione di prodotti diversi. Aspettare troppo a lungo per utilizzare un nuovo prodotto per la cura della pelle può infatti ostacolarne l’efficacia. Inoltre, la consistenza del prodotto può risultare fastidiosa. Evitate di sovrapporre prodotti con composizioni diverse, perché questo può causare il “pilling”.

Lavare il viso due volte al giorno

Lavare il viso è una parte essenziale della routine di cura della pelle. Tuttavia, la frequenza dovrebbe essere limitata se si ha una pelle sensibile o con infiammazioni attive. Il momento migliore per lavare il viso è due volte al giorno con un detergente delicato. È meglio consultare prima un dermatologo per scegliere il detergente più adatto al proprio tipo di pelle. Bisogna anche fare attenzione a non lavare eccessivamente il viso, perché questo può causare secchezza, irritazione e bruciori.

Gli esperti consigliano di lavare il viso due volte al giorno, soprattutto per le persone con pelle grassa. È inoltre importante lavare il viso prima di andare a letto, poiché le cellule morte si accumulano durante la notte e possono ostruire i pori. Lavare il viso prima di andare a letto assicura che la pelle sia pulita e chiara e aiuta i prodotti per la cura della pelle del giorno a funzionare meglio.

Per la pulizia, utilizzate acqua tiepida ed evitate di usare acqua calda o molto fredda. Queste temperature estreme possono far seccare la pelle più rapidamente, mentre l’acqua calda può privare la pelle dei suoi oli naturali. Se avete la pelle grassa o sensibile, usate l’acqua fredda invece di quella calda, perché è più delicata e aiuta a mantenere la pelle idratata.

Oltre a lavare il viso due volte al giorno, è bene utilizzare un detergente anche la sera per rimuovere le impurità che si sono accumulate durante la giornata. Lo scopo del lavaggio del viso è quello di evitare l’ostruzione dei pori, che può causare infiammazioni e acne.

Anche se può sembrare un piccolo passo, la pulizia del viso è fondamentale per mantenere una pelle sana. Aiuta a rimuovere i batteri, l’inquinamento e la sporcizia che possono provocare l’insorgenza di problemi. Inoltre, aiuta a controllare i livelli di pH della pelle, consentendo ai prodotti per la cura della pelle di rimanere sul viso.

I dermatologi raccomandano di utilizzare un detergente delicato che non contenga alcol. È necessario utilizzare acqua tiepida e applicare delicatamente il detergente con la punta delle dita. Non sfregare o strofinare il viso per non causare irritazioni. Al termine, sciacquare accuratamente il viso e asciugarlo con un asciugamano morbido.

Uso di una crema idratante

Utilizzare una crema idratante per prolungare la durata del trattamento è un’ottima idea. Le creme idratanti aiutano a trattenere l’umidità nella pelle, ad alleviare la secchezza e a proteggerla dall’ambiente esterno. Tuttavia, non devono essere utilizzate escludendo altri prodotti per la cura della pelle. Prima di utilizzare una crema idratante, è necessario pulire accuratamente il viso con un detergente delicato. Quindi, applicare la crema idratante con movimenti verso l’alto, assicurandosi che la crema penetri nei pori della pelle. In questo modo la crema idratante si assorbe quasi subito, ma possono essere necessari fino a 10 minuti per farla penetrare completamente.

Una buona crema idratante deve essere adatta al tipo di pelle e alla temperatura. In estate non è necessario applicare una crema pesante. In inverno, una crema idratante più densa può essere utile. In primavera e in estate, invece, è preferibile una crema idratante leggera. È importante assicurarsi che il prodotto per la cura della pelle non renda il viso troppo oleoso o troppo secco.

Se applicate una crema idratante, dovreste usarla prima del siero. I sieri contengono ingredienti come sostanze igroscopiche che aiutano lo strato corneo ad assorbire l’acqua. Inoltre, attirano l’umidità dal derma all’epidermide. L’efficacia delle creme idratanti dipende dal tipo di crema scelta e dalla regolarità di utilizzo.

L’uso di una crema idratante consente ai prodotti per la cura della pelle di durare più a lungo. Inoltre, contribuisce a migliorare l’elasticità della pelle. Per mantenere la pelle sana è necessario utilizzare una crema idratante due volte al giorno. La giusta crema idratante renderà la pelle morbida e liscia.

A seconda del vostro tipo di pelle, potreste aver bisogno di una crema idratante diversa a seconda delle vostre esigenze. Se la vostra pelle è secca, scegliete una crema idratante con SPF. Per la pelle grassa, optate per formule in gel. Potete anche scegliere una formula in crema con acido salicilico.

Usare una maschera a foglietto

L’uso di una sheet mask è un ottimo modo per mantenere la cura della pelle sul viso. Aiuta a trattenere le vitamine e le sostanze nutritive e a reintegrare le cellule. Tuttavia, è meglio usare una maschera di carta solo una o due volte alla settimana. Un uso più frequente può causare l’irritazione della pelle e la comparsa di brufoli. In alternativa, è possibile utilizzare una salvietta imbevuta dello stesso siero della maschera.

Quando si applica una sheet mask sul viso, bisogna fare attenzione a non strofinarla troppo sulla pelle. Può causare una reazione chiamata dermatite da contatto. I sintomi di questa reazione sono pelle secca, arrossamento pruriginoso o addirittura vesciche. Inoltre, può provocare la formazione di nuova acne o peggiorare quella esistente.

Prima di utilizzare una sheet mask, è necessario lavare accuratamente il viso. Altrimenti si rischia di intrappolare sporco e impurità e di farli penetrare più a fondo nella pelle. È inoltre opportuno sceglierne una che sia idratante e contenga acido ialuronico, che aiuta a mantenere la pelle idratata. Inoltre, cercate quelle che non contengono profumi o alcol.

Le maschere in fogli hanno molti benefici e possono essere utilizzate per diversi tipi di pelle. Per esempio, le maschere con ingredienti calmanti, come l’estratto di foglie di aloe barbadensis, sono consigliate per la pelle secca. Le maschere in fogli che idratano la pelle contengono ingredienti come la niacinamide, la vitamina C e l’estratto di foglie di centella asiatica. Inoltre, le maschere in fogli studiate per l’anti-invecchiamento aiutano a mantenere la pelle giovane e luminosa. Ma attenzione: molti prodotti generici contengono sostanze chimiche dannose, tra cui alcol e parabeni. Verificate sempre l’elenco degli ingredienti della maschera in fogli che state utilizzando, poiché questi ingredienti possono causare reazioni avverse.

Se siete preoccupati per l’ambiente, potete scegliere una maschera a base di biocellulosa, che è composta da fibre di batteri buoni. Queste maschere sono spesso spesse e bianche e risultano morbide sulla pelle. Aderiscono bene al viso, quindi sono più resistenti e non cadono. Il materiale di biocellulosa è anche biodegradabile, quindi è un’opzione ecologica. Tuttavia, può essere più costoso di altri materiali.